Con il giusto layout di magazzino si migliora l’efficienza?

Un magazzino è il cuore pulsante di ogni azienda, ecco perché la sua progettazione deve essere fatta consapevolmente.
 
Il buon andamento del vostro business dipende moltissimo da come gli spazi del vostro magazzino sono ideati e sfruttati.
La definizione del layout di magazzino è perciò un momento cruciale e pieno di insidie che per noi diventano sfide.
Si comincia individuando gli spazi necessari, sia in termini di superficie che in termini di volume, per procedere con la creazione di una bozza del layout, così da prevedere le strutture di posizionamento e selezionare i mezzi adatti alla movimentazione della merce.
Questa fase preliminare ci permette di individuare eventuali criticità e di apportate le giuste modifiche, nella prospettiva della migliore soluzione di layout.

 

Gli aspetti gestionali da non dimenticare

In fase progettuale è fondamentale conoscere e considerare a fondo le caratteristiche strutturali dell’edificio per la movimentazione interna avendo in mente ogni eventualità, e anche aspetti gestionali quali:

  • livelli di scorta;
  • inventari;
  • numero potenziale di posti per i pallet;
  • quantità di referenze che possono essere posizionate su un ogni scaffale.

Ma anche:

  • grado di preparazione delle risorse umane;
  • definizione di una metodologia di verifica delle performance;
  • definizione di una metodologia di controllo della produttività dell’area magazzino.

 
Per quel che riguarda superfici e volumi esistono delle valutazioni dalle quali non si può prescindere, come la definizione del tipo di merce da immagazzinare che va suddivisa sulla base delle dimensioni, dei volumi, dei pesi e della frequenza con cui verrà movimentata in entrata o in uscita.
Per ogni tipo di merce, successivamente, bisogna stabilire con esattezza la quantità di referenze che potranno essere ripartite, e le condizioni climatiche vanno conservate.

 

Le aree

La superficie totale viene suddivisa in base alle aree: per prima si individua l’area del ricevimento, che deve poter accogliere i diversi materiali secondo la frequenza di arrivo, e al suo interno va inoltre individuata un’area accoglienza destinata ai vettori e alla sosta dei conducenti.
Nel layout di magazzino si impostano infine l’area per il posizionamento della merce e l’area allestimento, entrambe di estrema importanza.
Un layout performante deve consentire il raggiungimento di specifiche prestazioni, come prontezza di risposta alle richieste del cliente, riempimento delle scaffalature, ottimizzazione degli spazi di movimento per gli operatori e di manovra dei mezzi da lavoro: per questo dobbiamo sempre considerare l’utilizzo finale dell’area di magazzino.