Outsourcing e risorse umane, coordinare e indirizzare

La gestione delle risorse umane è molto importante anche per quel che riguarda la logistica in outsourcing.
Una buona politica aziendale di gestione delle risorse umane interviene anche sul comportamento di ogni singola risorsa.

 

Dalla selezione all’assunzione

Le politiche di selezione e assunzione devono considerare a monte quali aree sono cruciali per il successo, anche economico, così da assegnarvi le risorse relativamente ai propri talenti.
Alcune aree richiedono alle risorse caratteristiche che vanno spesso coltivate proprio in azienda attraverso knowledge-building e formazione.

 

Oltre la retribuzione

Se, nella gestione del personale, oltre a considerare assunzione, retribuzione e valutazione delle prestazioni, mettiamo in luce aspetti quali sviluppo di carriera, promozione e risoluzione dei rapporti, influiamo positivamente sulle nostre risorse umane perché:

  • gli obiettivi aziendali vengono definiti e comunicati;
  • le risorse vengono stimolate a raggiungere determinati obiettivi;
  • con l’aumento del coinvolgimento del nostro personale aumenterà il valore aggiunto portato al cliente: il fattore umano.

La retribuzione è un incentivo per il raggiungimento degli obiettivi aziendali, naturalmente, ma non basta; se non permettiamo ai nostri collaboratori di comprendere e interiorizzare quali sono questi obiettivi, la strategia rivelerà la sua falla.
Le risorse umane coinvolte, a tutti i livelli, devono sapere subito quali sono gli obiettivi comuni così da remare tutti in una stessa direzione.

 

Il significato della promozione

Le politiche di promozione del personale, oltre a potenziare stipendio e motivazione, dicono al nostro personale che intenti e obiettivi sono reali e tangibili, sono perciò un segnale.
Non solo, promuovere individui capaci e collocarli in posizioni più responsabilizzanti ha un impatto significativo sul lavoro di tutti e sull’andamento aziendale.

 

Obiettivi e risoluzione dei rapporti

Anche un collaboratore capace ma non integrato alla strategia e non allineato agli obiettivi può essere il risultato di una mancata comunicazione aziendale: anche se è giusto sollevare dall’incarico tale collaboratore, focalizziamoci sull’operato del direttivo e assicuriamoci che gli obiettivi siano stati trasmessi in maniera chiara e che la valutazione delle prestazioni, o gli incentivi, non contrastino con gli obiettivi stessi.
Ricordiamo che, specialmente nell’outsourcing, gli obiettivi sono un argomento fondamentale: i professionisti dell’outsourcing devono diventare collaboratori a tutti gli effetti, insieme alle proprie risorse umane, affiancando i clienti sotto ogni aspetto e sempre mirando agli interessi dell’impresa.